Décolleté: tutto quello che c’è da sapere.

A
A

Décolleté: tutto quello che c’è da sapere sulla discreta eleganza della scarpa che non tramonta mai.

Le décolleté si possono indossare su tutto e stanno bene a tutte.

Non a caso sono il simbolo indiscusso della femminilità elegante e seducente, un must have che ha attraversato le mode, le stagioni, restando sempre fedele a se stesso. Nel corso del tempo, nonostante l’avvicendarsi di tendenze diverse e a volte eccentriche, le décolleté, pur modificandosi e rinnovandosi, hanno mostrato di essere i tacchi più resistenti della storia della moda, attraversando periodi storici importanti. E ,oggi come ieri, in virtù delle innumerevoli varianti che si adattano ad ogni tipo di piede e ad ogni esigenza, le décolleté sono fedeli compagne di tutte le donne.

Slanciano il corpo, sollevano i glutei, fanno sembrare il piede più piccolo, rendono l’andatura più lenta e sinuosa. Insomma, per una donna indossare una décolleté è senza dubbio un esercizio di stile e di fascino. Quale donna non desidera avere quella sfrontatezza che solo una décolleté vertiginosa e bellissima ti può dare? Provare per credere.

Da quella semplice per il giorno, per l’ufficio o per l’aperitivo con le amiche a quella più elegante e sofisticata per le uscite serali e per le occasioni, dal mezzo tacco a quello vertiginoso, ogni donna può scegliere quella che più si adatta al suo stile.

Ecco alcuni consigli per esaltarne al massimo il fascino.

Partiamo dalle sempre attuali décolleté nude: perfette in primavera ed in autunno, impeccabili anche nel freddo inverno (fortunata chi riesce ad indossarle rigorosamente senza collant anche quando le temperature scendono!); femminili ed eleganti e, soprattutto, grandi amiche della silhouette: un paio di décolleté nude può davvero allungare la gamba, regalando centimetri preziosi di altezza in più ed una figura più slanciata. Attenzione, però, ad indossarle nel modo giusto:

– attenzione al sottotono caldo o freddo, le sfumature nude non sono tutte uguali e il nude non è un colore preciso con tanto di codice Pantone, bensì un effetto; quello da ottenere è di simulare il colore della pelle, fondendosi perfettamente alla carnagione.

– Sono perfette senza collant o con collant trasparenti; da evitare quelli neri o scuri.

– Meglio non abbinarle a pantaloni color nude per evitare l’effetto silhouette nuda. Sì a jeans e a pantaloni bianchi. Ottime anche con abiti dai colori brillanti, dalla fantasia multicolor o con abiti o accessori animalier.

Ora, invece, passiamo alla classica decolleté nera: il nero è il “colore jolly”, la soluzione pratica quando vuoi tagliare la testa al toro perché non sai proprio cosa indossare. La décolleté nera, quindi, è molto versatile e rimane di certo in cima alla classifica delle scarpe più usate e necessarie nell’armadio di qualsiasi donna. Vediamo quindi come utilizzarle in contesti diversi:

– per il lavoro sono perfette: professionali, eleganti, sobrie. Con il nero stanno bene tutti i colori neutri, i

color pastello, il bianco e naturalmente il nero. Da evitare invece abbinamenti con abiti dalle tonalità del marrone scuro, del blu o colori troppo sgargianti come il giallo acido. In base all’ambiente di lavoro in cui ci si trova sarà bene adattare l’altezza del tacco; in relazione a questo si potrà scegliere anche il migliore abbinamento: pantaloni palazzo, pantaloni dal taglio maschile, jeans o gonne.

– Le décolleté nere nel tempo libero si sposano perfettamente con i jeans: un paio di jeans skinny a ¾ , una t-shirt con stampe colorate, una giacca di media lunghezza e l’outfit è completo. Ma gli abbinamenti con questi tipo di scarpa sono pressoché infiniti: per un look meno casual si possono scegliere un paio di pantaloni ed un bel maglione di lana grigio, così da affrontare le fredde giornate invernali senza rinunciare allo stile.

– Per quanto riguarda la sera, le scarpe nere con tacco dettano il total black: Il nero sfina, le décolleté slanciano, la figura è rimodellata in un attimo, senza sforzi. Scarpe con il tacco nere in vernice, in pelle opaca, in camoscio, non importa ciò che si sceglie: ciò che conta è abbinare il giusto vestito e il giusto colore. Soprattutto per quanto riguarda la sera, è meglio evitare abbinamenti con abiti troppo chiari per puntare invece su tonalità simili al colore della scarpa. Le dècollete nere stanno benissimo abbinate a vestiti lunghi e morbidi, al classico tubino ma anche a pantaloni e maglione o, ancora più casual, a jeans e camicia.

– Infine, che si tratti di un matrimonio, di una laurea o semplicemente di una festa, le décolleté nere sono le perfette alleate delle occasioni speciale. Indipendentemente dalla stagione o dal momento del giorno, si può abbinare questo modello di scarpe a qualsiasi abito, intero o spezzato, dai colori neutri e tenui. È possibile giocare con la trasparenza del bianco, del panna, dello champagne o dei colori pastello aggiungendo però un dettaglio di nero (anche solo la borsetta o un gioiello) che richiami il tono dark delle scarpe.

 

E, per finire, il colore che tutte (o quasi) amano ma che poche indossano: il rosso. Il dilemma principale consiste nel capire come abbinare e in che circostanze calzare un paio di decolleté rosse:

– per il lavoro è possibile abbinarle ad un tailleur (sia gonna che pantalone) color grigio fumo, molto professionale. Il rosso, infatti, si abbina benissimo con tutti i colori “formali” come il  grigio e il beige. I possibili abbinamenti, ovviamente, sono molti altri. Se non si è tenuti ad indossare abiti troppo formali, si può puntare su un paio di jeans, magari il più lineari possibile per poter smorzare la scarpa, o su abiti basic dalle linee pulite. Il modello migliore per quanto riguarda il lavoro è senza dubbio la dècolletè rossa con cinturino.

– Nel tempo da dedicare a sé, soprattutto in primavera-estate, ci si può divertire creando degli outfit accattivanti con dècolletè rosse spuntante da abbinare a vestiti di lino bianco oppure ad un abito decorato sui toni del giallo. Basta abbinare un cappello di paglia, una borsetta a bauletto rossa e ci si sente subito catapultati nel mondo illustrato delle favole.

– Per una cena galante, niente è meglio di una décolleté rossa. Meglio, però, non scegliere una tonalità troppo sgargiante (dopo il tramonto sono da preferire colori più spenti rispetto al giorno e al pomeriggio) e optare per una tonalità più scura e intesa. In base alla stagione si può scegliere tra una dècolletè rossa in camoscio, in pelle, velluto o vernice.

– E, ancora, il rosso è d’obbligo per eventi speciali e cerimonie: capodanno, San Valentino, la propria laurea. In queste circostanze,  il rosso si carica di significati positivi e di buon augurio. Allora, non solo si possono calzare scarpe rosse, ma ci si può addirittura lanciare in un total red. Il modello del vestito cambierà in base allo stile di ognuna: sei riservata ed elegante? Scegli un rosso cupo tendente al bordeaux. Sei estroversa e solare? Accenditi con un vestito color cremisi, scarlatto o vermiglio. Sei timida e romantica? Indossa un abito lungo ricamato nelle tonalità del rosso fragola.

 

POTREBBE PIACERTI ANCHE

Menu Principale x
X
Apri la chat